• Showroom a portata di click
  • Inserisci Gratis i tuoi prodotti
11 errori da evitare per arredare casa con successo

11 errori da evitare per arredare casa con successo

Molto spesso, quando ci si accinge ad arredare una casa, la priorità sembra essere quella di riempirla il più possibile per evitare di avere una strana sensazione di vuoto. Questo però porta spesso ad inserire oggetti che riempiono lo spazio, senza dare in alcun modo l’effetto desiderato.

Qui cercheremo di elencare 11 degli errori da evitare quando si arreda una casa.

1 - Arredare tutto e subito

È sicuramente uno degli errori più comuni: arredare tutto e subito, come se non avessimo mai più tempo per farlo o per pensare. È buona norma partire dal sistemare le cose essenziali, che sappiamo serviranno e a cui non possiamo rinunciare, per lasciare ad un secondo momento tutto il resto.

2 - Mescolanze causali.

Altro errore molto comune, specialmente negli ultimi anni, è quello di mescolare diversi stili. Se fatto con prudenza e con gusto può dare sicuramente un buon effetto, ma cercare di accostare a tutti i costi mobili con stili diversi, solo perché non volete buttarli via, darà solo una sensazione di caos alla vostra abitazione.

3 - Arredi troppo stravaganti

Tantissime persone cercano oggetti stravaganti da inserire all’interno della propria casa. Talvolta si tratta di oggetti di design di discreto valore economico, ma ciò nonostante con il passare del tempo rischiano di stancare: ecco perché è opportuno adoperarne un limitato numero e posizionarli di fianco a mobili di stile un po’ più tradizionale.

4 - Illuminazione equilibrata

Una casa deve essere ben illuminata. Evitiamo quindi di illuminarla poco e solo con una luce centrale in ogni stanza, trovando un giusto equilibrio tra lampade e luci a led.

5 - Accostamenti di colore casuali

Tutti gli oggetti, dai mobili alle tende, dalle pareti ai complementi, devono essere ben equilibrati nel colore. Sono da evitare assolutamente il monocolore, o viceversa, l’accostamento di troppi colori. Ricordiamoci che la fretta è cattiva consigliera.

6 - Posizionare i mobili lungo le pareti

Altro errore molto comune è quello di posizionare i mobili solo lungo le pareti. Non sottovalutiamo che una libreria o un divano potrebbero essere utilizzati come divisori tra due parti della stessa stanza.

7 - Sproporzione tra mobili e stanza

Quando comprate dei mobili per la vostra casa, state attenti alle misure. Non comprate un armadio gigante solo perché potete metterci molte cose o un divano enorme solo perché starete più comodi. Tenete sempre presente che è buona norma lasciare libero il 75% del pavimento di una stanza.

8 - Appendere i quadri in modo casuale

I quadri e le stampe servono a valorizzare gli ambienti, ma sistemarli in modo sbagliato crea solo tanta confusione estetica. Cerchiamo di disporli in modo corretto e con schemi ordinati.

9 - Troppi suppellettili

Evitiamo di riempire le mensole con troppi oggettini: è comprensibile la volontà di ricordare un viaggio o un evento lieto della vita, ma come dice un noto proverbio “il troppo stroppia”. Quindi cerchiamo di tenerne il meno possibile e ben ordinati.

10 - Tende inadeguate

Molti sottovalutano le potenzialità dei tendaggi. Invece sono elementi fondamentali non solo per arredare, ma per far penetrare la giusta quantità di luce naturale. Cerchiamo sempre di scegliere il tessuto giusto.

11 - Verde in casa

Il verde in casa è molto utile per purificare l’aria e per vivacizzare l’ambiente. Occhio però a non rendere la vostra casa una giungla.

Questionidiarredamento

 

8 idee per arredare il bagno in modo originale

8 idee per arredare il bagno in modo originale

A quanti di noi è capitato di entrare nel bagno e domandarsi: “Cosa posso fare per cambiare qualcosa e dargli un tocco differente?”.  Ecco 8 idee per modificarlo e personalizzarlo, passando dall’ intera ristrutturazione al piccolo ritocco. 1 - Colore delle pareti Se non avete molti soldi da investire, una delle cose più semplici da fare è quello di cambiare il colore delle pareti. Se avete il pavimento scuro, opterete per colori chiari, se avete il pavimento chiaro, allora potete giocare con colori anche più caldi. Anche solo cambiando il colore di una singola parete avrete la sensazione che il vostro bagno abbia cambiato aspetto. 2 - Cambiare il pavimento Se volete cambiare il pavimento, lasciando inalterato tutto il resto, una buona idea è quella di utilizzare una resina per coprire le vecchie piastrelle. Se invece dovete cambiare anche i sanitari, sono più indicati quelli sospesi per una migliore e più facile pulizia del pavimento.

3 - Gli accessori giusti

Se non volete trasformare il vostro bagno, ma solo cambiare piccole cose, è sufficiente sostituire o aggiungere pochi elementi, come il porta sapone o dispenser e un bel set da bagno.

4 - Riciclo creativo

Oggi il mondo del riciclo è diventato tanto di moda: allora perché non realizzare accessori e oggetti con un bel fai da te? Il web è ricco di siti e di video che vi potranno ispirare.

5 - Sotto una luce nuova

A tanti di noi, non piacciono le tende e per molti sono particolari indifferenti e di poco senso. Invece un’illuminazione adeguata, grazie ad una tenda, che faccia entrare la luce naturale nel modo giusto, può cambiare l’atmosfera del nostro bagno, diventando il vero asso nella manica. 

6 - Opere d’arte in bagno

Un modo originale, forse poco usato in Italia, è quello di usare delle opere d’arte nel bagno. Quadri e fotografie, appese sopra la vasca o accanto al lavandino, possono dare al vostro ambiente qualcosa in più. 

7 - Usare le piastrelle per decorare le pareti

Perché non provare a vivacizzare alcune pareti del bagno con delle piastrelle colorate? Oggi vi sono tantissimi decori e motivi, che possono veramente cambiare l’aspetto dell’ambiente. Dalle piastrelle in rilievo, a quelle a mosaico, a quelle in vetro e metallizzate.

8 - Mensole e librerie

Se potete inserire alcune mensole nel vostro bagno, mettetele! Potete così renderlo molto più funzionale e attrattivo, sia esponendo oggetti da bagno che libri, sempre molto affascinanti. 

In collabarazione con Questionidiarredamento

Offerte, promozioni e sconti su prodotti outlet e di esposizione Tomasella

Offerte, promozioni e sconti su prodotti outlet e di esposizione Tomasella

Nata nel 1948 da Luigi Tomasella, destinata a diventare una grande realtà aziendale di mobili italiani. Il figlio che ne ha preso le redini, ha continuato la missione del padre, nel rispetto della tradizione, con nuove aperture commerciali. Oggi il Gruppo Tomasella si sviluppa su 100000 mq, dove vengono realizzati e sviluppati i mobili, sempre con la ricerca della qualità, e del design contemporaneo e moderno.  Scopri offerte, promozioni e sconti su prodotti outlet e di esposizione Tomasella su nonsolomobili.itSito ufficiale www.gruppotomasella.it/
Cassettiere in legno: classico, moderno o urban chic?

Cassettiere in legno: classico, moderno o urban chic?

In ogni casa non può certo mancare una cassettiera. Che sia classica, moderna o urban chic, è difficile non trovarne una, anche perché molto comoda. Certamente la cassettiera in legno classica è il mobilie per eccellenza. Una tradizione molto funzionale, che può essere sistemata in qualsiasi stanza, in un corridoio, in una stanza, o in un salotto, anche se generalmente la si trova nella stanza da letto. Ma è anche normale che la cassettiera classica, deve necessariamente essere abbinata ai mobili giusti, per non creare troppa differenza tra i gli stili dei mobili. Ma oggi ormai esistono anche le cassettiere moderne, che realizzate sempre in legno, vengono bene abbinate in ambienti moderni con un design pulito e lineare. Per molti la troppa modernità potrebbe farlo sembrare un mobile anonimo, ma che si accosta allo stile moderno, ma che comunque può essere personalizzato con delle maniglie particolari per così dargli un aspetto più particolare. Ma nei nuovi arredamenti sta venendo fuori un altro stile, che unisce moderno e classico, che viene chiamato da molti Urban chic. Perciò in questo caso avremo una cassettiera classica, ma allo stesso momento moderna, con forme particolarmente classiche, ma con colori moderni. Perciò finiture moderne su uno stile classico, per essere utilizzata in qualsiasi stile e che non passi mai di moda, e che si abbini alla nostra casa. E tu di che stile sei? Classico, moderno o Urban chic?
Offerte, promozioni e sconti su prodotti outlet e di esposizione Ernestomeda

Offerte, promozioni e sconti su prodotti outlet e di esposizione Ernestomeda

Ernestomeda che si distingue per stile, innovazione e sensibilita' al design sempre in crescita continua, anche nella comunicazione, per essere piu' vicina alle esigenze dei compratori.

Fin dagli esordi ha assunto un ruolo da protagonista, affiancata dal 1996 dal gruppo scavolini con importanti designers nel corso degli anni, rivoluzionando l'ambiente delle cucine, in armonia con lo spazio e con il tempo.

Le cucine hanno degli ambienti living in cui le superfici sono realizzate con materiali che si presentano con dialoghi di luce, per lo studio di concetto di ambiente cucina.

Ernestomeda e' tra le poche aziende ad aver ottenuto le tre certificazioni sulla qualita', sull'ambiente esulla sicurezza sul lavoro, e riesce anche a soddisfare le esigenze di tutti i mercati con varie fasce di prezzi.

La comunicazione ha un ruolo importante nella nostra azienda, per raccontare e confrontandosi con il pubblico, anche all'estero.

Tali impegni ci consentiranno di rafforzare la nostra reputazione nel tempo, con il coinvolgimento di tutta l'azienda.

A volte si puo' creare una sintonia immediata con il compratore, altre c'e' bisogno di capire i sogni dello stesso.

Invece per realizzare le strutture delle cucine utilizza l'esclusivo pannello ecologico realizzato con legno post-consumo nel pieno rispetto dell'ambinte, con una rete di artigiani e tecnici esperti.

il nostro spirito e' sempre volto all'innovazione e alla sperimentazione, senza perdere di vista la qualita' del prodotto.

Scopri tutte le offerte, promozioni e sconti su prodotti outlet e di esposizione Ernestomeda su nonsolomobili.itSito internet www.ernestomeda.it

Arredamento low-cost per una casa per studenti

Arredamento low-cost per una casa per studenti

Dopo aver finito gli studi del superiore e ti sei diplomato, arriva il momento per molti studenti di intraprendere la via Universitaria. Un periodo della vita importante, ma che presenta talvolta delle difficoltà, tra cui quello di affrontare un cambio radicale della nostra vita ed andare a vivere fuori e perciò l’affrontare un'altra casa, magari vicino all’Ateneo dove dobbiamo seguire le lezioni. Perciò siamo pronti ad arredare la nostra nuova casa, ma essendo una casa da studente, è necessario arredarne una spendendo poco. Sicuramente vivremo questa nuova avventura universitaria, in un appartamento non grandissimo, ma con il giusto necessario specialmente per i nostri studi. Iniziamo dalla cucina, che deve essere molto accogliente e colorata, vanno bene anche quegli elementi tipo retrò anni 50-60, con i frigoriferi bombati, ma sempre moderni. Un ambiente allegro che sarà molto vissuto, che deve poter ospitare però tante persone. Tanto usati i sgabelli colorati, con anche una mensola-tavolino, che venga usata per la prima colazione. Nella casa per studenti, essendo che sarà tanto usata per incontri studio e bene riuscire ad organizzare un ambiente soggiorno che abbia un tavolo grande o allungabile che serva per lo studio. Il tutto deve essere molto moderno e colorato, con anche una vano porta TV oppure usando una parete attrezzata da poter sfruttare anche per sistemare dei libri. Per migliorare ancora di più la casa, può essere utile l’utilizzo di quadri e tele, che abbelliscano la casa. Per finire dobbiamo anche dormire e perciò scegliere un letto non troppo sofisticato, per non dover spendere troppo. Tanto usata la camera da letto bianca in arte povera, perfetta per maschi e femmine. Da poter poi personalizzare con tutti i colori che vogliamo. Come vediamo non c’è bisogno di spendere tanti soldi per arredare una casa per studente, ma è importante saper scegliere bene, con un po’ d’ingegno e fantasia.
Offerte, promozioni e sconti su prodotti outlet e di esposizione Del Tongo

Offerte, promozioni e sconti su prodotti outlet e di esposizione Del Tongo

Di origini Toscane, la Del Tongo nasce nel 1954, da una famiglia d’ imprenditori, che diventa negli anni un punto di riferimento per tantissime famiglie. Un’azienda che nel tempo ha legato forti rapporti con i rivenditori, tanto da portarla ad esportare anche in tutto il mondo. Tutta la produzione avviene nei stabilimenti aziendali senza l’uso di parti esterne, tutto ciò per una migliore qualità in tutte le fasi della lavorazione. Impianti altamente moderni dove la Del Tongo, produce sistemi d’arredo per la cucina e complementi, con tanta cura artigianale, e con la massima attenzione verso i minimi dettagli, con un alto controllo qualità in ogni fase costruttiva. L’azienda si è circondata anche dei migliori designer del mondo, perché nella filosofia Del Tongo. L’azienda deve collaborare con il designer. Ma l’azienda ha come obiettivo importante anche la sicurezza ambientale, con le tecnologie a basso impatto ambientale e macchine a risparmio energetico, con l’uso di materiali eco-compatibili, per salvaguardare la terra dove viviamo. Infatti l’azienda collabora anche con la Romano Maceri per un progetto di utilizzo degli scarti per produzione di energia. Il marchio europeo Casa Toscana/Green Home certifica la qualità ambientale delle cucine Del Tongo.Scopri tutte le offerte di cucine Del Tongo su nonsolomobili.itwww.gruppodeltongo.com
Consigli per progettare la propria cucina

Consigli per progettare la propria cucina

Quanti di noi nel progettare la propria cucina hanno pensato, oltre al design, anche al funzionamento della stessa? Sicuramente pochi. Personalmente ritengo che la cucina deve essere non solo bella da vedere, ma anche molto funzionale. La cucina è senza dubbio la zona più usata e più frequentata della casa: ecco perché è fondamentale evitare pessime disposizioni. Per una migliore organizzazione è necessario dividere in 4 zone funzionali la cucina, ovvero conservazione, lavaggio, preparazione e cottura.

Conservazione

Per conservazione parliamo del frigorifero e delle colonne dispense. È buona norma sistemare queste colonne ad una distanza minima di 10 cm dal piano di lavoro per evitare di rovinare il mobile con gli schizzi d'acqua del lavello o con il calore prodotto dai piani cottura.

Lavaggio

Per zona lavaggio intendiamo la parte di cucina che comprende il lavello, meglio se grande, ed un'eventuale lavastoviglie posta sotto il piano per poter usufruire dello stesso scarico. Il lavello determina tutta la disposizione degli elementi della cucina, perché è legato allo scarico, realizzato insieme all’impianto dell’acqua. Se non si dispone della lavastoviglie è consigliabile avere un lavello doppio, per avere a nostra disposizione una vasca per il lavaggio ed un'altra per il risciacquo.

Se avete la possibilità di avere una finestra in cucina è state ancora progettando l'impianto idrico e relativo scarico, è consigliabile riuscire ad avere il lavello precisamente sotto la finestra per una migliore luce naturale. Laddove vi orientaste verso questa soluzione prestate attenzione alla scelta della fontana per non comprarne una troppo grande ed alta tale da impedire poi l’apertura dell’infisso.

Massima attenzione va prestata alle composizioni con lavello ad angolo, che devono essere progettate attentamente per garantire una migliore funzionalità e uso dello spazio sotto-lavello.

Preparazione

Riserviamo molto spazio al piano per la preparazione del cibo, perché sembra non essere mai abbastanza. La posizione preferibile dovrebbe essere quella tra piano cottura e lavello, ma non è sempre facile, specialmente perché le stanze non sono oggi abbastanza grandi da poter disporre di tanto spazio. Un’alternativa molto usata oggi è quella di staccare il frigorifero dalla cucina per disporlo da solo in un'altra parete, in modo da poter sfruttare ed allungare la zona per la preparazione del cibo.

Cottura

Infine abbiamo la zona cottura, con il piano cottura, la cappa, il forno ed un posto dove riporre le pentole. Il piano cottura generalmente viene sistemato nella stessa linea del lavello, ma preferibilmente staccato da esso, per evitare contatti tra acqua e fuoco. Per quanto riguarda il forno, oggi si usa tanto posizionarli in una colonna e messi ad altezza uomo per essere più semplice sia da usare che da pulire. Ricordiamo che la zona cottura è anche la postazione ideale per altri elettrodomestici come la macchina del caffè ed il fornetto a microonde.

Perciò quando stiamo progettando una cucina, ricordiamoci che oltre alla bellezza ed al design, una cucina deve essere funzionale.

Questionidiarredamento.it

Offerte, promozioni e sconti su prodotti outlet e di esposizione DADA

Offerte, promozioni e sconti su prodotti outlet e di esposizione DADA

Dada nasce nel 1926, con Angelo Garavaglia, che apre un piccolo laboratorio di falegnameria. Nel 1950 assieme ad Angelo entrano in attività i figli, diventando così la ditta “Angelo Garavaglia e figli”, una vera e propria fabbrica di mobili, che si sposta dentro alcuni capannoni industriali, creando armadi e cucine in serie. Nel 1972, nasce il marchio DADA, mobili di alta cucina, abbandonandonando il vecchio nome “Angelo Garavaglia e figli”. Da qui in poi l’azienda cerca di circondarsi dei migliori architetti, grafici e fotografi, internazionali, per uno migliore studio e sviluppo del mobile. Nel 1979, DADA entra a far parte del Gruppo Molteni, ingrandendosi e affermandosi nello sviluppo dell’alta cucina. Tra i vari studi futuristici e innovativi, DADA riceve nel 1987, il premio “Compasso d’Oro”, per lo sviluppo del pensile, elemento centrale della cucina Futura. Continuando verso lo sviluppo di sistemi altamente innovativi, DADA nel 1994, sviluppa Banco, la prima cucina sospesa. Nel 2008, DADA si avvale di un partner internazionale, Armani, per lo sviluppo di cucine di alta qualità, che si rende protagonista in tutto il mondo. Nel 2015, con una mostra alla Galleria d’Arte Moderna di Milano, vengono festeggiati gli 80 anni del Gruppo Molteni. Con l’esposizione di prototipi e arredi che racchiudono 80 anni di esperienza e sviluppo. L’anno successivo, nasce il sito web, moltenigroup.com, nello stesso anno il designer e architetto Vincent Van Duysen, viene denominato direttore creativo di Molteni&C. Scopri offerte, promozioni e sconti su prodotti outlet e di esposizione Dada su nonsolomobili.it  
Arredamento, consigli e soluzioni per una casa piccola

Arredamento, consigli e soluzioni per una casa piccola

Negli ultimi tempi abbiamo visto come le case e gli appartamenti, una volta grandi e spaziosi, siano diventati piccoli, forse anche troppo, tanto da dover riuscire ad organizzare e sfruttare lo spazio a nostra disposizione al meglio delle nostre possibilità.

Per piccola abitazione faccio riferimento a monolocali o bilocali di 40 mq circa.

Certamente tutto è più semplice se in casa viviamo da soli, ma se conviviamo con qualcuno l’impresa diventa più complessa e tutto sembra ancor più piccolo.

Per migliorare la nostra vita in queste situazioni è bene curare ogni piccolo particolare e trovare le soluzioni migliori per sfruttare a pieno ogni minimo angolo.

Ma come organizzarsi per riuscire a vivere in ambienti così piccoli?

Innanzitutto è bene dotarsi di mobili funzionali, come i divani letto o le sedie pieghevoli ed i complementi che si trasformano o che scompaiono lasciando spazio all’ordine. Tutto questo farà apparire la casa più grande, ma curiamo la pulizia della casa perché anche una finestra non ben pulita crea un disagio e fa perdere quella bellezza ad una casa piccola ma ben sistemata.

Dove possibile cerchiamo di eliminare le porte, utilizzando quelle scorrevoli.

Fondamentale sarà giocare con i colori delle pareti per migliorare la percezione dello spazio. I colori chiari come il bianco, utilizzato per le pareti a contrasto con i mobili dai colori scuri, conferiscono all’ambiente una maggiore spazialità.

Usiamo il più possibile la luce naturale e mettiamo tende con colori chiari e lunghe fino al pavimento per far apparire le nostre finestre più alte e più grandi. Per completare gli effetti luce, è bene posizionare delle piantane in alcuni angoli strategici.

Per quanto sia piccola la nostra casa, è essenziale comunque suddividere gli spazi sempre in una zona giorno con cucina, in una zona notte e servizi igienici. Ogni zona deve essere organizzata in modo da poter sfruttare le possibili zone e gli angoli della propria abitazione, con tantissime soluzioni salva-spazio.

Generalmente la zona giorno è composta dalla cucina, da un soggiorno e da una parete attrezzata. Tra i mobili consigliati: il tavolo allungabile, una panca contenitore e un divano letto. Per quanto riguarda la zona notte, possiamo optare per una cabina armadio e un letto contenitore, o in alternativa un letto molto rialzato, così da poter usare lo spazio sotto. Se i soffitti sono molto alti possiamo dotarci di un letto a soppalco dove poter sfruttare la parte sottostante per crearne un qualcosa di multifunzionale.

Se abbiamo una casa su due piani, sfruttiamo bene il sottoscala, spesso inutilizzato. Per quanto riguarda i servizi igienici lavoriamo di essenzialità, quindi doccia e sanitari ben distribuiti.

Questionidiarredamento.it 


Blognews24